Mettere online un concorso basato sui tweet e sugli hashtag è molto più complesso di quanto si creda: sono infatti necessari meccanismi di controllo e protezione importanti per fare in modo che il tutto possa svolgersi in maniera regolare.

Su questo tema è particolarmente interessante leggere l’analisi di Matteo Flora (il nostro CEO) relativamente al 55° Premio per la Regia TV, che quest’anno ha deciso di fare scegliere i vincitori “alla rete” mediante la votazione tramite una serie di hashtag dedicati ai singoli programmi (ad esempio #PRTVBallando per “Ballando con le Stelle – 10 edizione”).

In estrema sintesi è stata fatta un’analisi su 59 ore di votazioni sull’hashtag #PRTVBallando10 durante il weekend: in circa 60 ore 40.945 voti sono stati effettuati da soli 7.461 utenti unici. In pratica ogni singolo utente dovrebbe aver effettuato in media 5,49 voti: si tratta di una media piuttosto alta e anomala, perché se pensiamo che almeno la metà di questi utenti avrà votato una sola volta, come ci si aspetterebbe, significa che il rimanente ha votato una decina di volte (per l’analisi completa e i dati si rimanda al post)

Cursor_e_Reputation_Monitor™_for_Twitter

È quindi emersa la presenza di soggetti che hanno cercato di alterare il naturale svolgimento del concorso, utilizzando account fasulli e pubblicando numerosi tweet impropri contenenti però gli hashtag corretti per la votazione.

Cursor_e_mark___markdownzie____Twitter-600x341

Esempio di account twitter “incriminato”

Ovviamente questo sta portando in queste ore a reazioni anche significative tanto da arrivare a un update fatto dall’account ufficiale di @raiuno che non parla più di “presunte” ma di “irregolarità rinvenute”:

La notizia e l’analisi sono state riprese da varie fonti e testate, ultime delle quali Il Corriere della Sera nella sezione tecnologia e il Fatto Quotidiano.

Non tutte le realtà che creano e gestiscono i concorsi hanno per le mani le tecnologie di cui disponiamo in The Fool (e che abbiamo usato per queste analisi), è quindi necessario darsi regole precise e meccanismi certi di controllo, per poter gestire efficacemente qualunque evenienza.