Matteo Flora ospite della trasmissione di Enrico Pagliarini “2024”, racconta ai microfoni di Radio24 come stia cambiando il mondo del brand nell’ epoca del web 2.0. Perché è importante che le aziende diventino social? Perché bisogna lavorare in maniera accurata sulla reputazione online? Come i contenuti ugc diventano una risorsa per le aziende? Questi sono solo alcuni dei quesiti a cui Matteo Flora ha risposto (le cui risposte potete leggerle di seguito). Per seguire l’intervista integrale, potete ascoltare il podcast sul sito di “Radio24″.

CLICCA QUI per ascoltare l’intervista su Radio24

- Web Reputation: perché è necessario monitorarla?

“La reputazione online si divide tra le pagine di mia proprietà e tutto il resto del mondo. I social media hanno una parte importante perché gli utenti parlano di me, della mia azienda online, indipendentemente dal fatto che io consenta loro di parlarne nella mia pagina Facebook o meno. Diciamo che è invogliato se proprio si trova a dover affrontare un problema a parlarne prima sugli strumenti che io do a disposizione. Quindi sono una parte di quell’ area del customer care che oggi prende il nome di Social CRM, Customer Relationship Management, fatta con i social media.”

- Social Media e personaggi pubblici: tra reputazione online e moderazione ugc.

“Sempre di più i personaggi pubblici sono molto attivi, magari la persona non riesce a seguire tutti i fan che lo seguono e una ad una tutte le varie problematiche. Un team si affianca ai suoi responsabili di comunicazione e riesce a dare informazioni di un certo tipo. In prima analisi anche solo a rimuovere tutte quelle espressioni colorite, specie la diffamazione verso terzi, piuttosto che malware. La parte più importante è classificare le espressioni degli utenti come positive, negative o neutre e classificarle per temi. In questo modo emergono le criticità, o al contrario gli utenti che più apprezzano il marchio”.

- Perché un’azienda dovrebbe aprirsi ai social media?

“Sicuramente per la facilità che l’utente si ritrova ad interagire con strumenti che gli sono congeniali e poi perché è importante approcciare dei social network in cui l’utente è coinvolto. Su Facebook prima o poi un utente parlerà di un prodotto … Ecco perché è importante che lo faccia in uno spazio dedicato e brandizzato”.

- Gli utenti e le discussioni nate sul web sono quindi una risorsa per le aziende?

“Spesso non si ha la possibilità di seguire tutte le conversazioni che ci riguardano e si perdono delle occasioni. Sono realtà importanti nel web, perché spesso le aziende hanno bisogno di feedback e oggi possono ricavarli dagli utenti che già stanno parlando di loro online”.

- Twitter: il social degli influencer in Italia e all’estero. Il futuro del brand?

“Twitter è una fonte di opinioni, la maggior parte degli influencer oggi scambiano opinioni su Twitter. E’ per questo che molte aziende si stanno affacciando su questo social media”.